Passione per il caffè

 RICORDI DI UNA VITA

Ogni volta che parlo di caffè, mi tornano in mente tanti dolci ricordi. Avevo 6 anni, era domenica e mi trovavo dalla mia cara e adorata nonna. La mattina mi svegliavo sempre molto presto grazie alla luce che entrava nella mia camera da dietro le persiane e partivo in missione. Quella mattina di nascosto tra mobili e ombre la mia cara nonna, con tenero amore, mi portò in cucina e mi insegnò a fare il caffè. Mi insegnò tanti diversi modi di riempire la moka per ricavarne altrettante versioni di ottimo caffè fatto in casa.

Come con arte va preparato, cosi con arte va bevuto...”, diceva mia nonna. Quando avvicinava la tazza di caffè alle sue labbra sembrava che stesse per mordere il frutto dell’albero del bene e del male. Quella mattina fu la prima volta che mi venne concesso di berne un sorso.

E cosi, da quel giorno, ogni domenica mi alzavo prima di tutti, andavo in cucina a preparare il caffè e solo dopo svegliavo soddisfatto i miei genitori, in modo che vedessero il caffè fare la cremina.

Sono certo che la mia passione per il caffè sia nata il giorno in cui mia nonna mi ha insegnato a prepararne uno…

chicchi-STORIA

A riempire una stanza, basta una caffettiera sul fuoco“. Erri De Luca